sabato 18 marzo 2017

Diari, pergamene, fumetti e altri doni dei piccoli musei

Diari, pergamene, fumetti, biscotti, secchetti di semi, brani musicali… i doni dei piccoli musei ai visitatori per la Giornata Nazionale del 18 giugno
Il museo archeologico di Sarteano (Siena) sta realizzando un fumetto, il museo archeologico del Casentino (Bibbiena), ha preparato una pergamena, mentre il museo della bambola e del giocattolo "Quirino Cristiani" di S. Giuletta (PV), ha deciso di realizzare dei piccoli sacchetti di farina bianca abbinati alla ricetta della Schita, focaccetta tipica dell'Oltrepò Pavese, il cui impasto è uguale a quello un tempo utilizzato come colla per realizzare le bambole in cartapesta. 
Sono solo alcuni dei doni che i musei stanno preparando per la Giornata Nazionale dei piccoli musei in programma per il 18 giugno 2017. La Giornata è stata indetta dall’Associazione Nazionale dei Piccoli Musei per mostrare il vero volto dei piccoli musei italiani, assieme alla loro creatività, capacità in termini di innovazione e accoglienza. Tutti tratti distintivi della realtà dei piccoli musei italiani, non sempre valorizzata dalle Istituzioni e non ancora sufficientemente conosciuta dai visitatori.
Il dono è il tratto distintivo dei piccoli musei, spesso frutto di donazioni e spesso aperti grazie al volontariato, e comunque sempre alla passione di chi ci lavora.
Tra gli altri musei che hanno già deciso quale sarà il dono del 18 giugno, segnaliamo:
- Il Piccolo Museo Casa di Osiride Brovedani (Trieste) che prevede di distribuire una copia del diario dell'internamento nei campi di concentramento, di Osiride Brovedani,
- il museo archeologico di Pitigliano che offrirà un sacchetto di terra del territorio con dei semi di piante locali,
-  il museo del Bottone di Santarcangelo (RN) che realizzerà un dono originale asssieme alle scuole elementari,

- il museo Paleontologico di Bucine che proporrà ai visitatori un brano musicale eseguito dagli studenti del corso muicale, e/o un disegno originale,
- il museo dei Botroidi di Pianoro (BO) che offrirà dei biscotti caserecci chiamati Rose del deserto, perché la geologia va scoperta con tutti i sensi: tatto - vista - odore – sapore,
- il museo naturalistico didattico Patrizio Rigoni di Asiago, che donerà una pergamena con un racconto di Patrizio Rigoni,
- il museo dell’Ovo Pinto a Cittadella del Lago (PG) che offrirà dei biscotti che ricorderanno la forma dell'uovo, realizzati con prodotti locali.
Per info:

domenica 12 marzo 2017

Con i piccoli musei si cammina nel bello



Intervento del sindaco di Montelupo Fiorentino, Paolo Masetti alla Conferenza regionale dei piccoli musei della Toscana in previsione della Giornata Nazionale dei piccoli musei che si terrà il 18 giugno 2017.

sabato 25 febbraio 2017

Ecco come ci prepariamo alla Giornata Nazionale dei Piccoli Musei


Ecco come i piccoli musei si stanno preparando alla Giornata Nazionale del 18 giugno: “Grazie a tutti voi per coinvolgere noi "piccoli" in iniziative così belle come La Giornata Nazionale dei Piccoli Musei. Ho già dato la mia adesione con entusiasmo e con altrettanto entusiasmo sto preparando l'omaggio per i visitatori.
Il mio piccolo museo occupa lo stesso spazio che per tanti anni è stato il mio laboratorio di ceramica e la Giornata Nazionale dei Piccoli musei mi invita a riprendere argilla, smalti e colori e rimettere in funzione il forno abbandonato in un angolo.
Realizzerò e regalerò mattonelle in miniatura o un ciondolo che riproduce l'impronta di quel gatto che, sulla riggiola che asciugava in cortile prima della cottura, aveva lasciato un segno incancellabile. 
Un saluto. Mercedes Mariotti (Piccolo museo Contus de Arrejolas, Cagliari)

giovedì 23 febbraio 2017

Il 18 giugno, una doppia celebrazione a Stintino




Il 18 giugno prossimo, sarà davvero una giornata speciale per i Piccoli Musei italiani.
Sono tantissime le iniziative in programma e tra queste vorrei segnalarne una: il Museo della Tonnara di Stintino, proprio il 18 giugno festeggerà il suo primo compleanno. Mentre segnalo questa “doppia celebrazione”, desidero complimentarmi con il museo della Tonnara di Stintino per le attività sinora realizzate, e per quelle in programma come il progetto “Tutti a Iscola-Scuole Aperte”.
E vorrei ringraziare, a nome dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei, Salvatore Rubino e la curatrice Esmeralda Ughi, che parlando con la stampa ha sintetizzato molto bene gli obiettivi dell’Associazione Nazionale edella Giornata Nazionale dei Piccoli Musei:
«Abbiamo deciso di aderire all’evento promosso dall’Associazione Nazionale dei Piccoli Musei, di cui siamo orgogliosamente soci, perché condividiamo l’idea di accoglienza che sta alla base dell’iniziativa. Sin dall’apertura, il nostro museo ha cercato di contraddistinguersi per la capacità di essere accogliente e di offrire esperienze originali attraverso lo stretto legame con il territorio e la comunità». «Non solo le nostre porte saranno aperte e l’ingresso sarà gratuito, ma il nostro obiettivo è quello di essere in grado, attraverso un gesto d’accoglienza, di esprimere la cultura del museo e la sua identità – continua la curatrice –, un dono che possa simboleggiare la capacità di accoglienza del nostro museo. Ma non solo, vorremmo anche far comprendere a coloro che saranno nostri e nostre ospiti, in quella giornata, qual è la passione che ha dato vita al Mut e che continua ad animarlo giorno dopo giorno».

domenica 19 febbraio 2017

Giornata Nazionale Piccoli Musei, un aggiornamento


In questi giorni hanno aderito alla Giornata nazionale dei piccoli musei in programma per il 18 giugno 2017, il Museo archeologico di Sarteano, il museo dell’orologio Bergallo in provincia di Savona, il museo della Battaglia e di Anghiari, il museo casa di Osiride Brivedani di Trieste, il museo San Paolo di Monselice, il museo della centuriazione romana di Borgoricco, il museo storico documentale dell’Agricoltura di Le Querci (PT), che si sono aggiunti ai musei già presenti nella mappa dell’evento www.piccolimusei.com
L’evento del 18 giugno intende presentare il vero volto dei piccoli musei italiani, che in gran parte sono musei creativi e innovativi, e che chiedono una maggiore attenzione alle loro specificità.
Ricordiamo che la giornata nazionale si caratterizzerà non solo per le porte aperte e l'ingresso gratuito, ma soprattutto per un gesto di accoglienza che sia in grado di esprimere la cultura del museo e la sua identità, un gesto che spieghi la passione che ha dato vita a al museo, e che ne permette l'apertura nonostante le difficoltà.

Per maggiori informazioni: apmusei@gmailcom

lunedì 23 gennaio 2017

Appello ai piccoli Musei



I piccoli musei sono il tessuto identitario del nostro Paese, sono luoghi vivi nei quali si conserva, tutela e promuove la storia e la cultura dei luoghi. Sempre più spesso i piccoli musei sono anche luoghi di incontro e accoglienza, oltre che di divulgazione e di ricerca. Gran parte dei piccoli musei oggi ha raccolto la sfida dell’innovazione e della creatività (nella gestione, nella didattica, nella comunicazione, nelle modalità espositive…).
L’Associazione Nazionale dei Piccoli Musei da anni persegue l’obiettivo di farli conoscere per quello che davvero sono e rappresentano per il nostro Paese, e per questo si è impegnata ad organizzare la Prima Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, che si terrà il 18 giugno 2017, giorno nel quale i piccoli musei aderenti all’iniziativa si caratterizzeranno per un gesto di accoglienza, un dono offerto ai visitarori che esprima l’identità del piccolo museo, e assieme ad esso la sua cultura ospitale.
L’evento intende far conoscere questa realtà alle persone interessate e alle Istituzioni.
L’evento è organizzato in collaborazione con Invasioni Digitali.
Tutti i piccoli musei interessati ad aderire all'iniziativa possono contattare la segreteria dell'Associazione apmusei@gmail.com

Prima Rassegna stampa sulla Giornata Nazionale dei Piccoli Musei 

















mercoledì 18 gennaio 2017

Prima Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, 18 giugno 2017




Prima giornata nazionale dei piccoli musei
18 giugno 2017

Gli obiettivi della giornata nazionale dei piccoli musei sono quelli di fare conoscere il vero volto dei piccoli musei, la loro importanza, il loro ruolo, e le loro specificità.
Contemporaneamente gli obiettivi sono anche quelli di attirare l'attenzione delle istituzioni, dei residenti, e anche di avere nuovi visitatori.
La giornata nazionale si caratterizzaerà non solo per le porte aperte e l'ingresso gratuito, ma soprattutto per un gesto di accoglienza che sia in grado di esprimere la cultura del museo e la sua identità.
Più precisamente un dono, che simbolizzi l'accoglienza e l'identità del museo.
Un dono, non un gadget, un dono come può essere una piccola busta con qualche seme di fiori o di piante antiche del territorio, un evento particolare, una pubblicazione..., un racconto, un gesto che spieghi la passione che ha dato vita a al museo, e che ne permette l'apertura nonostante le difficoltà.
Il museo vuole donare tempo e anche un poco di sé, con un gesto, e se possibile con una mini-cerimonia, che sottolinei il significato del dono e non lo banalizzi,
e in tal modo vuole marcare la differenza tra l’esperienza in quel piccolo museo (e nei tanti piccoli musei orgogliosi di essere piccoli) e altre forme di visita o di esperienza,
Il dono vuole indicare che nei piccoli musei la prima risorsa sono le persone, chi ci lavora, chi cura le collezioni, chi ha aperto il museo, chi lo visita, i residenti che si identificano con il museo o che collaborano…
Se anche il vostro museo vuole aderire alla prima Giornata Nazionale può scriverci a questo indirizzo: apmusei@gmail.com