giovedì 19 luglio 2012

Perché al museo ci limitiamo a trattare i nostri visitatori come se fossero solo menti?


"Buona giornata dall'Associazione Nazionale Piccoli Musei con un pensiero di Alba Trombini: "Perché al museo ci limitiamo a trattare i nostri visitatori come se fossero solo menti? (...) E il resto? La fisicità soggettiva dell'esperienza...dallo stare comodi/scomodi al percepire la corporeità-materialità dei beni con tutti i sensi, dal self sense al senso di orientamento, dalla relazione con lo spazio museale alla relazione con il tempo museale, così diverso da quello esterno. E la dimensione emotiva? Le attese, i desideri e le spinte interiori che rendono ciascuno di noi un essere umano unico e irripetibile? E l'adesione passionale? Dove finisce tutto questo?"
E' questo un pensiero della bella rubrica curata da Caterina Pisu che trovate tutti i giorni nella pagina Facebook dell'Associazione dei Piccoli Musei

Nessun commento:

Posta un commento