domenica 5 agosto 2012

Piccoli musei di Roma: un passo avanti, adagio, quasi indietro


Come nelle migliori tradizioni, dopo l’annuncio di chiusura, ecco l’annuncio della marcia indietro. Laura Larcan ci informa su Repubblica che per due dei 6 musei "a rischio chiusura", Museo delle Mura e Villa di Massenzio sull'Appia Antica, non sono previste chiusure e non ci sarà rivoluzione degli orari com'era stata annunciata dal primo piano di riorganizzazione. Invariate, invece, le contrazioni degli orari per gli altri quattro musei: il Museo Bilotti e il Canonica a Villa Borghese, il Museo Barracco e il Museo Napoleonico. "Non abbiamo mai parlato di chiusure, ma solo di soluzioni ipotetiche per rispondere ad una differenziazione dell'offerta dei musei funzionale alle stagioni", precisa l'amministratore delegato di Zetema Albino Ruberti. La nuova rimodulazione dovrebbe portare personale di rinforzo ai Musei.
"Il nuovo piano è un passo in avanti perché scongiura la chiusura dei musei - commenta il segretario regionale per la funzione pubblica della Cgi - ma sui musei pesa comunque il calo dell'offerta culturale e la mancanza di un programma di rilancio e investimento".

Nel frattempo io resto del parere espresso qui:
http://piccolimusei.blogspot.it/2012/07/piccoli-musei-di-roma-rischio-in-6-come.html

Ed ecco l'articolo di Laura Larcan che ci ha aggiornato:
http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/08/04/news/piccoli_musei_e_massenzio_scongiurati_i_tagli_e_la_chiusura_della_villa-40326516/

Nessun commento:

Posta un commento