sabato 20 ottobre 2012

Un post d'autore sui Musei Accoglienti



Il grande museo oggi intruppa i visitatori sicuro che saranno sempre in quantità immensa. Ma la storia ci insegna che raramente le persone si affollano per tempi molto lunghi per vedere le stesse cose. 
Un tempo c'era la fila per entrare nei teatri, oggi sono cadenti. Un tempo c'era la fila alla cassa dei cinema, oggi sono chiusi. Un tempo si faceva a gomitate per noleggiare un VHS da Blockbuster, oggi sono scomparsi. E quanto tempo è passato?
Invece un ristorante accogliente riceve i suoi clienti da generazioni, e così un negozio che ha merce buona e personale educato, come un vecchio albergo comodo e ben tenuto. Non si fa a gomitate, si trova sempre una risposta, si torna.
Il piccolo museo, se è capace di dare un'esperienza piacevole, potrà durare nel tempo e avere visitatori che tornano e ne parlano bene. Del grande museo si parla delle opere e della fila che c'era, e non si torna più.
Giampaolo Proni

p.s. ne parliamo ad Amalfi il 5 e 6 novembre: www.piccolimusei.com

Nessun commento:

Posta un commento