domenica 25 agosto 2013

I musei di Hong Kong. Un post di Ilenia Atzori


Durante un recente soggiorno ad Hong Kong, ho potuto visitare alcuni tra i maggiori musei della città:  l'Heritage Museum, l'Hong Kong Museum of Art, l'Hong Kong Museum of History, il Science Museum e l'Hong Kong Space Museum.
Prima della partenza mi documentai sui relativi siti internet, leggendone le caratteristiche generali. In particolare, mi colpirono le aree wifi gratuite (quasi sempre presenti) e le informazioni dedicate all'accesso delle persone disabili (scivoli, ascensori, bagni).
Alcuni proponevano anche sia le visite guidate, sia le audio guide comprese nel prezzo.
Per quanto riguarda la loro presenza online, la maggior parte di essi ha una sua sezione all'interno del portale governativo "leisure and cultural services department" (http://www.lcsd.gov.hk/), nel quale poi si trova il link che porta al sito internet dello stesso . È il caso del Science Museum, dell'Hong Kong Museum of History, del l'Hong Kong Space Museum, l'Hong Kong Museum of Art (il cui sito, però, è interamente in cinese).
Per quanto riguarda la loro presenza sui social network, alcuni di essi hanno una propria fanpage su Facebook: Hong Kong Museum of History (https://www.facebook.com/pages/Hong-Kong-Museum-of-History/10661604228), Hong Kong Science Museum (https://www.facebook.com/hkscm), Hong Kong Space Museum (https://www.facebook.com/hkspacem), oltre alla più generale pagina "visit Hong Kong museums" (https://www.facebook.com/VisitHKMuseums). Su Twitter, invece, non sono riuscita a rintracciare alcun profilo dei musei...
Una volta sul posto, ho osservato un'altra caratteristica che mi ha piacevolmente colpita: ciascun museo ha, al suo interno, un'area didattica o di relax dedicata interamente ai bambini. Che sia all'interno dell'esibizione, come nel caso dell'Hong Kong Museum of Art, ad esempio, o l'intero piano terra trasformato in area giochi, come all'Heritage Museum, quest'area non manca mai. Quando sono all'interno dell'esposizione, servono per aiutare i bambini a capire cosa stiano osservando: possono toccare con mano gli oggetti, colorare, disegnare, giocare... Il Science Museum, in questo, merita una menzione speciale, perché è pensato come un "museo-gioco", adatto quindi soprattutto alle visite di famiglie con bambini: si imparano i meccanismi della scienza sperimentando e giocando, lungo l'intero percorso del museo.
Controllando sul sito internet del museo, la mia attenzione è stata attratta dall'Education Services, nel quale si trova una sezione denominata "education programme", suddiviso a sua volta in "Teacher Development" e "Student Programme": cliccando sul primo link, possono trovarsi notizie su eventuali workshop e seminari dedicati agli insegnanti ("the Museum not only cares for the students but also concerns about the career development of teachers. To cater for the needs, various kinds of exhibition preview sessions, seminars, enrichment workshops have been and will be held so as to enrich teachers in their knowledge of professionalism and teaching aids"*); sul secondo, invece, progetti educativi pensati per gli studenti.
Tra i lati negativi di questi musei, il divieto di fotografare i reperti, nella maggior parte di essi. Cito dal sito dell'Heritage:

Visiting Rules **
To protect intellectual rights, photography or video shooting is prohibited inside the exhibition area. Any person who conducts unauthorized photography or video shooting will be asked to leave the area.
Please do not write on, mark, soil or damage any exhibit, installation, wall or facility in the exhibition area.
Large bags are not allowed inside the exhibition venue.
Please do not make excessive noise, run, play, eat or drink inside the exhibition area.
Please also refrain from using mobile phones inside the exhibition area.

Da questo punto di vista, insomma, non esistono molte differenze tra i musei di Hong Kong e quelli italiani...

Ilenia Atzori
ilenia.atzori@gmail.com
@Il3ni4

*Il museo non si cura solo degli studenti, ma è attento anche alla crescita degli insegnanti. Per venire incontro alle loro necessità, sono stati e verranno organizzati seminari, workshop, sessioni in cui le mostre verranno presentate in anteprima, in modo da arricchire la professionalità degli insegnanti e le loro capacità di insegnamento.

**Per proteggere i diritti intellettuali, all'interno dell'area espositiva è proibito fotografare o filmare. Chiunque verrà colto nell'atto di fotografare o filmare le esposizioni verrà allontanato
Per favore, non scrivere, incidere, sporcare o danneggiare le installazioni esposte, le pareti o le attrezzature nell'area espositiva
Non è permesso introdurre borse di grandi dimensioni
Vietato fare eccessivo rumore, correre, giocare, mangiare o bere nell'area espositiva
Astenersi dall'utilizzo dei cellulari all'interno dell'area espositiva

Nessun commento:

Posta un commento