giovedì 12 settembre 2013

La nuova Newsletter dei Piccoli Musei


E' appena uscito il primo numero della newsletter dei Piccoli Musei curata da Caterina Pisu. Si parla del prossimo convegno di Assisi, e dei progetti in cantiere. Ecco uno stralcio:
"L'APM, in collaborazione con il quotidiano Il Messaggero, sta preparando un nuovo progetto che avrà inizio il prossimo autunno. Si tratta di un concorso che si ispira al britannico Telegraph Family Friendly Museum Award, ideato da Kids in Museums. L'obiettivo non è solo premiare i musei preferiti dalle famiglie attraverso un concorso che si svolgerà online dalle pagine de Il Messaggero, ma soprattutto mettere in evidenza il rapporto tra i musei e questa categoria di visitatori. Abbiamo già ottenuto l'adesione di soprintendenze, sistemi e reti museali, singoli musei. Per quest'anno il concorso interesserà le regioni in cui è diffuso Il Messaggero, ovvero Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. I responsabili dei musei ubicati in queste regioni, che sono interessati al concorso e che sono disponibili a concedere l'ingresso gratuito oppure una riduzione sul biglietto d'ingresso ai lettori de Il Messaggero, possono contattare via e-mail Caterina Pisu (caterinapisu@alice.it) per avere ulteriori informazioni."

La trovate anche sulla nostra pagina Facebook:
https://www.facebook.com/pages/Associazione-Nazionale-Piccoli-Musei-APM/353933627964466

sabato 7 settembre 2013

Piccoli musei di Puglia: un articolo di Lorenzo Madaro su Repubblica.


Li chiamano piccoli musei. Non sono contenitori di grandi eventi e spesso vanno avanti solo grazie al volontariato di studenti e associazioni. In Puglia ci sono numerose piccole realtà, spesso appartate rispetto ai canonici percorsi. Giancarlo Dall’Ara, presidente dell’APM, l’associazione nazionale dei piccoli musei  piccolimusei.com), è convinto che «in Italia questa categoria sia pari al 90% del patrimonio museale del paese. L’idea dominante è che il piccolo museo sia qualcosa che deve crescere, non un soggetto compiuto meritevole di normative adeguate. Perciò se non fosse per il rapporto con la comunità locale, sarebbe abbandonato a se stesso.
Si tratta, nella maggior parte dei casi, di realtà disgiunte dal fermento turistico che sta investendo la nostra regione. I finanziamenti del recente bando sui musei promosso dalla regione Puglia lasciano però sperare in un risveglio, così come una serie di iniziative volte alla loro messa in rete: rientra in questa mission il progetto MuseoWebLab, che grazie al bando Principi attivi mapperà le piccole realtà museali salentine. Chiara Costantino di 34° Fuso, l’associazione promotrice, ci anticipa che «S’intende ripensare i musei, sia nel loro ruolo all’interno del territorio che nelle modalità gestionali. Anche attraverso l’utilizzo di strategie di comunicazione di tipo 2.0, non come mero strumento di marketing ma come processo sociale che crea relazioni e interazioni tra museo e visitatori». Ad Assisi l’11 novembre si terrà il quarto convegno annuale dell’APM, potrebbe essere l’occasione giusta per riflettere anche sui piccoli musei di Puglia.
Tra i relatori: Silvano Palamà della Casa-museo di Calimera.
(da Repubblica, ed. Bari, 6 settembre 2013, p. XIII)