domenica 19 aprile 2015

La rivincita dei piccoli musei. Un articolo di Irene Tedesco


Di "rivincita dei piccoli musei" scrive Irene Tedesco in un articolo dedicato all'ultima edizione di #MuseumWeek. Vi anticipo qualche frase, ma vi consiglio la lettura integrale dell'articolo che inizia con una riflessione sugli Hashtag, sui "cancelletti", che oggi a differenza del passato, non "chiudono il mondo", ma "ne aprono uno nuovo senza confini".

"Nella top ten dei musei più attivi sono emersi ben quattro musei italiani: l’area archeologica “Massaciuccoli romana” (@MassaCiuccoliRO), in provincia di Lucca, l’Antiquarium Turritano di Porto Torres (@MuseoArcheoPT), il Museo dell’Orologio da Torre G.B. Bergallo in provincia di Savona (@MuseoBergallo), e il Museo Archeologico del Distretto minerario dell’isola toscana @MuseoRioElba. Osservando i dati sul traffico registrati da Twitter, i dati relativi all’Italia totalizzano 9550 tweets e 41.745 retweets, ma al di là dei numeri è interessante notare che questi musei hanno superato istituzioni ben più note, come Louvre, Musée d'Orsay, British Museum e Hermitage, istituti che operano nel settore della comunicazione digitale da molti più anni rispetto agli italiani e che hanno apposite risorse umane ed economiche strutturate per questo genere di attività. Il comune denominatore che emerge dal lavoro svolto, dai tweet scambiati da ogni parte di Italia verso tutto il mondo social, chiarisce ciò che accomuna i musei e i loro operatori italiani: la passione per il proprio territorio, la voglia di condividere cultura seguendo anche le nuove abitudini della società, all’interno di una comunicazione pianificata, studiata appositamente, anche se alle spalle non si hanno strutture forti". 
http://www.treccani.it/magazine/cultura/Quei_cancelletti_che_aprono_alla_cultura.html#

Nessun commento:

Posta un commento