lunedì 26 gennaio 2015

Verso il 6° appuntamento nazionale dei piccoli Musei a Massa Marittima


Con la "puntata" di oggi a Massa Marittima, in provincia di Grosseto, continua la splendida avventura dell'Associazione Nazionale dei Piccoli Musei.
Oggi infatti, grazie all'impegno della Coop colline metallifere (grazie!), si è tenuto un incontro, un po' seminario e un po' lezione, su come gestire un piccolo museo così da renderlo accogliente. La coop colline metallifere si occupa della gestione di un intero sistema museale che è a tutti gli effetti il biglietto da visita di Massa Marittima, deliziosa città d'arte maremmana, ricca di tesori artistici e di esperienze interessanti anche dal punto di vista organizzativo.
Il "workshop" odierno è stato programmato anche in preparazione del Convegno Nazionale che si terrà proprio a Massa Marittima il 2 e il 3 ottobre 2015.
Dopo i convegni nazionali di Castenaso (2010), Battaglia Terme (2011), Amalfi (2012), Assisi (2013), e Viterbo (2014), sarà questo il nostro 6° Convegno Nazionale.
E, ci tengo a sottolinearlo, il nostro non sarà un convegno come i tanti che si organizzano per parlare genericamente di musei, ma l'appuntamento per eccellenza, anzi l'unico interamente dedicato ai problemi e alle opportunità dei musei di piccola dimensione, cioè del 90% dei musei italiani; di quei musei che spesso non hanno voce, che sopravvivono anche in assenza di norme adeguate, che danno un contributo alla valorizzazione della nostra storia, della nostra cultura e della nostra identità.
Piccoli musei, molti dei quali, anche questo è importante ricordarlo, sono dei veri casi di eccellenza, di innovazione e creatività.
Piccoli musei che non vogliono crescere in dimensione ma in considerazione; che chiedono rispetto, e soprattutto chiedono di poter esprimere le loro potenzialità, senza i vincoli di tante norme o procedure studiate per musei "ideali", che non esistono.
Dunque abbiamo fatto un altro passo in avanti dimostrando che abbiamo idee, esperienze, progettualità e cultura gestionale, in risposta a chi i piccoli musei li vuole chiudere, a chi - con la scusa della razionalizzazione - li vuole trasformare in depositi, a chi cercando idee e progettualità guarda sempre ai musei mitici (al Louvre, al British, al Moma, alla Tate....) e si dimentica di dare un'occhiata anche più vicino.
L'avventura continua sul web con l'appuntamento #smallmuseumtour, e in occasione di un altro paio di eventi che contiamo di organizzare prima dell'estate (e vi terremo informati), e poi a Massa Marittima dopo l'estate, il 2 e 3 ottobre.


venerdì 23 gennaio 2015

Musèes Emportables


Anche quest'anno l'APM sta dando il proprio contributo al concorso francese Musées (em)portables, organizzato per il quarto anno consecutivo dalla società MuseumExperts. Insieme agli altri membri della giuria, abbiamo preselezionato i video che concorreranno per l'assegnazione di alcuni premi. Qui è possibile visionare i tredici video del concorso generale:https://www.youtube.com/playlist?list=PLDKfzGsgD7Dswn3iCibzRJMrL6KiZ1zSH, e i due video della sezione ragazzi: https://www.youtube.com/playlist?list=PLDKfzGsgD7DuvNdh77q3cMlUpXGt65iv3.
L'unico neo, quest'anno, è che non sono pervenuti video dall'Italia. Peccato, perché lo scorso anno, invece, un video italiano realizzato all'interno del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, aveva vinto uno dei premi più importanti!

I vincitori del concorso saranno proclamati il prossimo mercoledì 4 febbraio, all'interno degli eventi della 19a edizione di SimeSitem (3-5 febbraio 2015), esposizione internazionale dedicata a tutte le tematiche relative al mondo dei musei: pubblico, ospitalità e servizi, marketing, nuove tecnologie, comunicazione, accessibilità, attrezzature, conservazione, ma anche innovazioni architettoniche e la stessa evoluzione del concetto di museo.

mercoledì 7 gennaio 2015

#Smallmuseumtour l'appuntamento più gettonato dai piccoli musei


Giovedì 8 gennaio, ore 15, riprendono gli appuntamenti di #smallmuseumtourdopo la pausa natalizia.
Incontreremo il MUSA, Museo Storico Archeologico dell'Università del Salento con la guida della responsabile, Grazia Maria Signore, che sarà coadiuvata da Ilenia Atzori.