venerdì 11 agosto 2017

Ma insomma che cos'è un piccolo museo?



La domanda che ci sentiamo fare spesso è “Ma cosa è esattamente un piccolo museo?”
E la risposta non può essere che questa: “Non è un grande museo in miniatura, un museo cioè che vorrebbe crescere, ma non può". Un piccolo museo è un museo diverso basato su una passione, e grazie a questo è in grado di offrire una esperienza diversa, più personale e più coinvolgente.
Certo “piccolo” vuol dire piccola dimensione, risorse modeste, pochi addetti..., ma ciò che voglio sottolineare è che il suo punto di forza sono le persone, chi accoglie, chi spiega, chi fa didattica, chi divulga, fa ricerca…, e che “piccolo” vuol dire soprattutto “forte legame col territorio, con la comunità locale”. 

Dunque il museo è piccolo se si percepisce "diverso" dai grandi, se è orgoglioso di esserlo perché così ha la possibilità di essere più flessibile, e meno ingessato.

Certo non tutti i piccoli musei sono così, ma questo succede perché alcuni di loro imitano i grandi (negli standard e nella gestione), ma appunto da qui nasce la nostra battaglia, quella di convincere tutti i piccoli musei a comportarsi come piccoli, ad essere piccoli fino in fondo. E quella di convincere Regioni e Ministero a fare norme diverse, su misura e più semplici, per i piccoli.

Se anche voi la pensate così vi aspettiamo nell'Associazione Nazionale dei Piccoli Musei www.piccolimusei.com 


Giancarlo Dall'Ara


nell'immagine: piuma scrittoria, dono del museo Villa Baciocchi, Capannoli, Pisa

Nessun commento:

Posta un commento