venerdì 4 maggio 2018

Il volto dei Piccoli Musei








L’Associazione Nazionale dei Piccoli Musei conduce periodicamente dei sondaggi per monitorare la situazione dei Piccoli Musei (PM) in Italia.
Vengono inviati questionari a circa 400 indirizzi di PM che ruotano attorno alle attività dell’Associazione (Convegni, Giornate Nazionali dei PM, Formazione…).

Dai monitoraggi 2018 risulta che:

1.             Il 60% dei Piccoli Musei è di costituzione recente
La maggioranza dei piccoli musei si è costituita dopo il 2000. Circa il 60% dei musei contattati è stato aperto a partire dal 2001. Solo il 17 % dei musei è stato aperto prima del 1990; il 10% dei musei è stato aperto dopo il 2015.

2. Forma giuridica
La forma giuridica prevalente è l’associazione:  il 37%  dei musei che hanno risposto sono gestiti da associazioni.  Quasi un terzo (precisamente il 31%) invece fa capo ad enti pubblici.

3. Riconoscimento
Per quanto riguarda il riconoscimento regionale è stato ottenuto dal 56,6% degli intervistati.

4. Localizzazione
Il 38% si trova in una città, o in un centro urbano con oltre 10mila abitanti; il 41% in un paese con un numero di abitanti tra i 5 e i 10mila, il 21%  in borghi con meno di 5mila abitanti.

5. Dimensione
Quasi il 40% dei piccoli musei conta su spazi espositivi che vanno dai 200 ai 500 metri quadrati; oltre un terzo ha spazi superiori ai 500 metri quadrati, un quarto circa espone in un’area inferiore ai 200 metri quadrati.

6. Visitatori
In media ogni museo ha registrato 4.262 visitatori nel corso del 2017; la situazione è alquanto variabile, e si va da un minimo di visitatori pari a un centinaio ad un valore massimo di 37 mila; il 10% dei musei ha dichiarato flussi superiori ai 10mila.
Quasi i due terzi dei musei ha dichiarato di avere un trend in aumento nel flusso dei visitatori, a fronte di una percentuale piccolissima (2%) di quanti hanno dichiarato di registrare un calo, e di un 34% che considera stazionario il numero dei visitatori.

7. Personale
Il 62% dei musei impiega del personale utilizzando sia dipendenti (nel 46%), che collaboratori esterni retribuiti (55%).
E’ decisivo il  ricorso a volontari che collaborano gratuitamente, modalità che riguarda il 55% dei musei, mentre il 4% utilizza tirocinanti.

8. Integrazione con il territorio
Il 45% dei musei collabora con agenzie di viaggio e tour operator (il 55% ha dichiarato di non farlo);
Il 63% (quasi due terzi) collabora con imprese locali;
Il 90% collabora con le scuole.

9. Difficoltà dei Piccoli Musei
Oltre il 50% dei musei ritiene che la difficoltà principale sia la mancanza di risorse economiche; difficoltà ad accedere ai finanziamenti e problemi burocratici/difficoltà con le normative affliggono rispettivamente il 18% ed il 9% dei musei, mentre l’8% lamenta problemi con il personale, non sufficiente e non adeguatamente formato.

10. Cosa chiedono i piccoli musei all’APM
Aiuto in termini di comunicazione e visibiltà, accesso ai finanziamenti, formazone, sono le richieste principali che i PM fanno all’Asociazione Nazionale.

Di questo ed altro parleremo al nostro convegno nazionale che si terrà a Rovereto, al MART, il 18 e 19 maggio




Nessun commento:

Posta un commento